Ciàvuru di Sicilia!

Ciàvuru di Sicilia!

11231202_10153696491105832_1054267559099905966_n

 

Da qualche parte ho letto che le memorie hanno numerose qualità inusuali, per esempio non si trovano sotto forma di ricordi accessibili verbalmente perché molto spesso vengono immagazzinate in una zona del cervello dove non possono essere recuperati se non sotto forma di sensazioni vivide e a volte di immagini.

Questo a me succede soprattutto con gli odori, quindi parlo di memoria olfattiva… Taormina mia ha risvegliato i sensi e mi ha catapultata dritta dritta a quando ero bambina e a quando mangiare era un piacere assoluto e per nulla contaminato dal conteggio delle calorie. Questo lo sottolineo perché purtroppo oggi, alla mia età, a 39 anni la mia vacanza a Taormina m’ha fatto guadagnare ben 4kg ma …accidenti se n’è valsa la pena.

Casualmente siamo capitati in un ristorantino delizioso. Immerso tra i palazzi del centro, la Taverna al Paladino, risulta una piccola oasi di ristoro per chi, dopo tutto un giorno di salite e discese, decide di farsi rifoncillare col sapore locale. Si può tranquillamente optare per gusti del posto e dunque più caserecci ma anche gustare dell’OTTIMO pesce. Fresco e preparato alla perfezione.

Il personale è accogliente e competente. Ottima la carta dei Vini.

Consigliato assolutamente.

 

RISTORANTE

 

Poteva quindi mancare una ricettina tipica Siciliana? Assolutamente no, eccola di seguito:

polpette_di_melanzane melanzane-2

Ingredienti polpettine:

4 melanzane nere lunghe
1 kg di filetto di pesce spada freschissimo
sale
pepe bianco
2 cucchiai di farina di grano saraceno
1 cucchiaio di farina di riso o in alternativa farina 00
1 albume fresco
olio di riso o olio di semi (per friggere)
2 cucchiai abbondante di curry rosso
erba cipollina
1 spicchio d’aglio rosso di Nubia o in alternativa aglio tradizionale
cerfoglio fresco

Ingredienti per salsa:

250 ml di panna fresca di latte
1 lime
2 cucchiai di yogurt greco
erba cipollina

Preparazione:

Sbucciare le melanzane e farle a tocchetti. Aggiustate di olio, sale e pepe e fate appassire in forno a 200gradi per circa 15minuti.

Eliminare la pelle dal pesce spada e condirlo con olio e sale.

A punta di coltello tritare entrambi gli ingredienti delle preparazioni precedenti. Una volta ottenuto un trito grossolano trasferirlo in una grossa ciotola e unire albume d’uovo, aglio tritato ( privato dell’anima – causa del ritorno in bocca! ), cerfoglio, le due farine e a piacere aggiustare di sale e pepe.

Preparare le polpettine con l’impasto ottenuto e impanarle col curry rosso ( se non riuscite a reperirlo potrete utilizzare anche della semplice paprika dolce o del curry classico! ) e friggerle in abbondante olio di riso.

Potrete sgranocchiarle cosi oppure accompagnarle con una salsina…. Quindi lavorate panna fresca e lime e una volta raggiunto il livello di acidità gradito unite pepe e erba cipollina.

Enjoy!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...