Pasta Stroncatura – Originaria della Piana di Gioia Tauro

Origini

Molti dei prodotti calabresi, ormai famosi in tutto il mondo, derivano dalla fantasia che la miseria, in tempi non lontani, apportava alle famiglie calabresi per sfamarsi cercando di riutilizzare tutto ciò che i Coloni terrieri non pretendevano dagli agricoltori. Ne è un eccellente esempio l’Nduja o la Stroncatura Calabrese della quale Vi parlo oggi.

La Pasta Stroncatura veniva venduta esclusivamente nella piana di Gioia Tauro ed era realizzata utilizzando le “scopature” dei magazzini ovvero raccogliendo a terra i residui di farina e crusca che cadevano dalla molitura del grano. Aveva un colore notoriamente scuro ed era utilizzata come alimento per suini ed ovini a prezzi ovviamente bassissimi.

Quando la miseria incombeva sulle famiglie, la stessa veniva mangiata cercando di attenuare il sapore spesso acidulo con acciughe e salse piccanti.

La Stroncatura Oggi

Oggi l’utilizzo della pasta Stroncatura è ancora vivo ed ovviamente apportando i dovuti riguardi sanitari. Il colore scuro è dato dall’uso di farine integrali e la sua porosità è data da una grossolana tritatura della farina (Cit.)

stroncatura-640x300

Ingredienti

  • 400 gr di Pasta Stroncatura Calabrese
  • Alici sott’olio (meglio con olio al peperoncino)
  • Mollica di pane
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olive nere
  • Sale e Peperoncino

Occorre anzitutto rosolare la mollica di pane in un pentolino con pochissimo olio e quando raggiunto l’imbiondire mettere da parte.

Fare quindi imbiondire l’aglio con olio e acciughe e mescolare fin quando le alici non saranno sciolte e aggiungere quindi le olive nere.

Aggiungere quindi poco sale considerando quello già presente nelle acciughe e del peperoncino rosso a pezzettoni.

Cuocere la Pasta Stroncatura in acqua salata e raggiunta la cottura saltare nella padella unendo la mollica e il sugo di alici.

Servire con una leggere spolverata di pan grattato nei piatti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...